giovedì 11 ottobre 2012

Anello a chiacchierino

Ho ripreso navetta e filo per cercare di realizzare un anello che avevo visto quest'estate, QUI lo potete vedere. Per dire la verità ci avevo già provato a suo tempo, senza successo. Sicuramente per un'esperta è semplicissimo ma io ho imparato da poco e alcuni passaggi erano ancora oscuri...


Così, dopo una serie di "fare e disfare" (e non sempre si riesce a sciogliere i nodi del chiacchierino...) l'ho finito


e mi piace molto


ora voglio provare a "indurirlo" un po', vediamo che succede...

7 commenti:

  1. Mi affascina questa tecnica! Da quando ho visto i tuoi lavori ho comprato una navetta e una rivista... la navetta è ancora intatta nella custodia ma prima o poi... ;)

    RispondiElimina
  2. Infatti è bellissimo. Puoi essere orgogliosa dei tuoi progressi.

    RispondiElimina
  3. molto bello, tempo fa ho imparato un po' il chiacchierino...non facile, lo indurisci con lo zucchero diluito o con acqua e vinavil o altro ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con gli orecchini avevo usato acqua e vinavil, penso che proverò anche con l'anello...

      Elimina
  4. ok, mi vien voglia di riprendere la navetta del tatting....

    RispondiElimina
  5. E' davvero molto bello! Per indurire i bijoux a chiacchierino ti sconsiglio vivamente lo zucchero (soprattutto se ti sudano le mani...); ho provato anche con la lacca per i capelli, ma per il momento non ho ancora trovato nulla che riesca sostituire acqua e vinavil.
    Se sperimentando trovi qualcosa di più efficace faccelo sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ho poi usato acqua e vinavil e il risultato è ottimo...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...